tre-interventi-carpi

Maxi interventi per il territorio

Al via importanti investimenti per dotare il territorio di: un Polo d'innovazione, un nuovo Palazzetto dello sport, un Parco polifunzionale di 26 ettari.

Approvato l’atto di indirizzo, che verrà stipulato con il Comune di Carpi, per dare attuazione a buona parte dei progetti del piano triennale 2020-2022 che i Consigli della Fondazione hanno approvato nell’ottobre scorso.

L’atto concretizza un percorso di collaborazione, tra la Fondazione CR Carpi e il Comune di Carpi, per dar dotare la città di tre importanti ambienti e strutture: un nuovo Palazzetto dello sport, un Parco polifunzionale in località Santa Croce e un Polo di innovazione tecnologica.

Polo d’innovazione tecnologica

Il progetto principale del piano di sviluppo della Fondazione è la realizzazione di un Polo d’innovazione tecnologica. Un contenitore destinato a comprendere attività di alta formazione, ricerca orientata alle necessità produttive del territorio, non solo per il distretto del tessile, e spazio per accogliere e sviluppare startup per la concretizzazione di nuove idee. Il Polo prenderà collocazione in un disegno di più ampia ricaduta urbanistica e progettuale, costituito dalla valorizzazione dell’ex consorzio agrario e delle zone sul lato Est della città.

Per dare corpo al progetto, la Fondazione procederà all’acquisto dell’ex consorzio agrario, struttura storica di Carpi, situata in prossimità della stazione ferroviaria, elemento testimoniale con una precisa identità storica del tessuto economico locale che la Fondazione intende valorizzare attraverso un percorso di restauro, che sia anche un richiamo alle professionalità del territorio, e innestare in un nuovo percorso di sviluppo.

Nuovo palazzetto dello sport

La realizzazione di un nuovo Palazzetto dello sport costituisce il secondo progetto previsto dall’atto di indirizzo. Un contenitore multifunzione destinato a fornire nuove opportunità all’attività agonistica della città ma anche per incrementare l’offerta di spazi a disposizione delle scuole e delle associazioni per l’attività motoria di base. La struttura verrà concepita per poter ospitare anche eventi culturali e manifestazioni, dotando la città di una nuova struttura ad ampia capienza, che oltre a costituire un elemento di attrazione verso il nostro territorio contribuisca indirettamente a generare un indotto economico legato agli eventi sportivi e d’intrattenimento ospitati.

Il palazzetto dello sport troverà collocazione nello spazio adiacente alle piscine, nella zona fieristica, in connessione con tutte le strutture sportive già presenti e in vicinanza sinergica con poli scolastici.

Parco polifunzionale

Il terzo grande progetto è costituito dal parco di Santa Croce, di proprietà della Fondazione, una vasta area verde di 26 ettari, con la sua vegetazione e la sua fauna, che rappresenta l’occasione per sviluppare un grande parco destinato non solo a fornire uno spazio ricreativo ai cittadini ma anche un importante contenitore per lo svolgimento di attività sportive e culturali in uno spazio attrezzato all’aria aperta, attrattivo anche per chi proviene da fuori territorio, dotato delle ultime tecnologie per garantirne una fruizione in sicurezza. Il parco andrà ad arricchire l’offerta di parchi già presenti nella progettualità cittadina, caratterizzato inoltre dalla possibilità di offrire spazi per eventi.