bilancio 2018

103 progetti per il territorio

Approvato all'unanimità il bilancio d'esercizio 2018 della Fondazione CR Carpi. Valorizzazione delle risorse e oltre 4 milioni di euro per sostenere 103 progetti sul territorio.

Le risorse messe in campo nell’esercizio hanno consentito di realizzare 103 interventi a sostegno del territorio, per un ammontare complessivo di oltre 4 milioni di euro a favore della comunità locale.

Il 2018 è stato caratterizzato dall’avvicendamento degli organi dell’ente, iniziato con la nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione cui è seguito il graduale rinnovo dell’organo di Indirizzo.

La nuova governance ha operato con l’obiettivo di garantire l’attività già programmata dal DPP 2017-2019 e al contempo definire nuove strategie per indirizzare le risorse disponibili a una maggiore efficienza, privilegiando i progetti con prospettive di sostenibilità economica, innovazione e con una chiara progettualità, oltre ad allineare le erogazioni a una ripartizione temporale più aderente allo stato di avanzamento reale dei lavori, per i progetti che si concretizzano su più annualità, modalità che ha consentito di non lasciare inattive risorse ma di poterle destinare agli investimenti.

L’ambito prioritario d’intervento è risultato essere la macroarea Arte, cultura e ambiente, che ha fatto registrare un aumento sia delle erogazioni, attestate a 1.591.768 euro, che del numero dei progetti finanziati.

la macroarea Istruzione, ricerca scientifica e sviluppo locale è stata il secondo ambito di operatività dell’ente, con 1.313.324 euro destinati a realizzare 25 interventi.

Si è mantenuto stabile infine il sostegno alla macroarea Salute pubblica e attività di rilevanza sociale, che ha raccolto 1.160.815,01 euro.

L’intera attività istituzionale 2018 è rientrata in un quadro di sostenibilità delle erogazioni e di tutela del patrimonio dell’ente in relazione agli obblighi assunti con il Ministero dell’Economia e delle Finanze per la ricostituzione delle riserve patrimoniali relative ai doverosi interventi di svalutazione nel Banco BPM Spa (Ex Banco Popolare Scarl) e nel Fondo Atlante, che prevedono complessivamente l’accantonamento di una quota non inferiore al 25% dell’avanzo di esercizio

Le scelte adottate, pur generando una inevitabile compressione dell’avanzo relativo all’esercizio 2018, che si quantifica in 1.667.607 euro, hanno consentito di creare le basi per un successivo riposizionamento del portafoglio e la definizione di nuove strategie di investimento, che sono state progressivamente implementate nei primi mesi del 2019.

A fine esercizio, l’attivo della Fondazione ammonta a 295.130.983 euro e il patrimonio netto si attesta a 278.073.999 euro.

Scarica il Bilancio Esercizio 2018